L’era del cambiamento parla al femminile

Il confronto fra undici protagoniste italiane sui temi dello sviluppo sostenibile, dell’economia civile, dell’accoglienza e della condivisione al decimo congresso nazionale di Legambiente in corso a Milano.
Sono giornaliste, parlamentari, amministratrici locali, scrittrici, sociologhe, tutte in qualche modo impegnate sul fronte della sostenibilità. C’è chi ha contribuito concretamente all’approvazione della legge sugli ecoreati, chi lavora nel settore dell’innovazione tecnologica e delle fonti energetiche pulite, portando caparbiamente avanti la convinzione che “pulito” sia l’aggettivo più adatto per parlare di futuro. C’è ancora chi si è occupata di lotta all’illegalità e all’ecomafia e chi ha introdotto nelle scuole programmi di educazione ambientale. Chi ha sconfitto i poteri forti sul suo territorio e al posto di altre cave e discariche ha fatto nascere un parco per far giocare i bambini migliorando la qualità della vita di tutti i cittadini.
Sono queste le donne che si sono confrontate ieri a Milano nella tavola rotonda “L’era del cambiamento”, organizzata nell’ambito del X congresso di Legambiente, dedicata al ruolo delle donne nei processi di cambiamento. “Il futuro per Legambiente – ha spiegato la direttrice generale di Legambiente, Rossella Muroni – è fatto di un’agricoltura moderna che valorizza la qualità e la sostenibilità, di energie rinnovabili a vantaggio dei cittadini, di raccolta differenziata per promuovere l’economia circolare, di legalità che si oppone al degrado, di cultura dell’accoglienza per abbattere vecchi e nuovi muri. Io credo che il cambiamento verso questo futuro sia già in atto, ma che nel nostro Paese non abbia ancora pieno diritto di cittadinanza: di questo abbiamo parlato con alcune donne, tutte appassionate di politica, costruttrici di cambiamento, per sapere quali saranno le loro prossime sfide e con quali strumenti le affronteranno”.
All’incontro – moderato dalla conduttrice radiofonica e vignettista Cinzia Poli e dalla giornalista Marcella Volpe – hanno partecipato la prima cittadina di Berlingo, Cristina Bellina, le onorevoli Chiara Braga e Serena Pellegrino, la giornalista scrittrice eurodeputata Luciana Castellina, Annalisa Corrado di Green Italia, la sottosegretaria all’Ambiente Barbara Degani, la senatrice Paola Nugnes, la portavoce dei verdi Luana Zanella. A fare gli onori di casa, la direttrice generale di Legambiente Rossella Muroni.

Cristina Bellini
Il sindaco Bellini è stata il vero cambiamento per il suo paese. Il comune bresciano di Berlingo era infatti noto ai più per le imprese legate all’edilizia e al ciclo del cemento: estrazioni e cave che lì come in tanti altri luoghi d’Italia, mancando spesso l’operazione di bonifica, si trasformano in discariche.
Cristina Bellini ha condotto, in campagna elettorale e poi da sindaco, una forte battaglia contro la discarica inquinante di Macogna, appoggiata dai cittadini e dai comitati. Ma non solo. Nel suo territorio ricco di cave e quindi percorso quotidianamente da camion e tir ha creato un parco scongiurando la nascita di nuove discariche di inerti.

Chiara Braga
Laureata in pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale presso il Politecnico di Milano, è stata eletta per la prima volta alla Camera dei Deputati nel 2008 nella XVI Legislatura nella lista del Partito Democratico nella circoscrizione Lombardia 2. Nel febbraio 2013 è stata rieletta alla Camera sempre nelle fila del PD. Attualmente membro della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e del Comitato parlamentare per i procedimenti d’accusa. Componente della Segreteria nazionale del Partito Democratico dal gennaio 2014, è la responsabile Ambiente del PD. E’ protagonista, con Paola Nugnes (M5s) e Serena Pellegrino (Sel) dell’approvazione del disegno di legge sugli ecoreati. Per quanto riguarda le altre esperienze politiche: dal 2004 al 2009 è stata vicesindaco e assessore all’Urbanistica del comune di Bregnano (CO). Dal 2007 a maggio 2012 consigliere Pd della provincia di Como. Dal 2009 ad agosto 2012 Consigliere comunale del Comune di Bregnano e dal 2010 responsabile nazionale politiche per la difesa del territorio – Dipartimento Ambiente del Pd. Dal dicembre 2002 dipendente istruttore tecnico del Comune di Lomazzo (CO), in aspettativa per esercizio del mandato parlamentare dall’aprile del 2008.

Luciana Castellina
E’ una politica, giornalista e scrittrice italiana, parlamentare comunista, più volte eurodeputata, autrice di numerose pubblicazioni, presidente onoraria dell’ARCI dal 2014.
Dalla FGCI al Manifesto, da Democrazia proletaria al PDUP, poi Rifondazione comunista e Liberazione. E’ da tempo membro degli organismi dirigenti di Legambiente (prima direttivo, poi consiglio nazionale). Nel marzo 2015 entra a far parte della presidenza nazionale di Sinistra Ecologia Libertà, il partito guidato da Nichi Vendola. Il 19 aprile 2015 viene eletta componente del Comitato nazionale de L’Altra Europa con Tsipras, la coalizione della Sinistra Italiana al Parlamento europeo. Luciana Castellina ha vissuto e partecipato ai cambiamenti interni della sinistra italiana e più in generale della società italiana.

Annalisa Corrado
Co portavoce Green Italia e membro del comitato scientifico di Possibile. Ingegnere meccanico, ha conseguito nel 2005 un Dottorato di Ricerca in Energetica al Dipartimento di Meccanica e Aeronautica all’Università “La Sapienza” di Roma. Direttore tecnico di AzzeroCO2 e responsabile attività tecniche di Kyoto Club, si occupa principalmente di impianti alimentati da fonti rinnovabili, di efficienza energetica, di gestione virtuosa di rifiuti e sotto-prodotti e di valutazione degli aspetti ambientali dei sistemi energetici. Impegnata contro i cambiamenti climatici e contro scempi alla salute e alla società come la piaga dell’eternit, Annalisa è una giovane donna che ha scelto di mettere la sua professionalità al servizio dell’ambiente privilegiando la Green Economy e l’economia circolare.

Barbara Degani
Sottosegretario ministero Ambiente. E’ stata consigliere regionale del Veneto dal 2000 al 2009 quando viene eletta alla Presidenza della Provincia di Padova.
Durante il suo incarico da sottosegretario ha da subito dedicato molto tempo al tema del riciclaggio dei rifiuti con campagne di sensibilizzazione dirette alle scuole e alle amministrazioni comunali, in particolare sullo spreco alimentare. Segue le attività della Conferenza Stato – Regioni e del CIPE, i rapporti interistituzionali con ISPRA e le ARPA ed è stata delegata ad Expo2015. In particolare è impegnata sul tema dell’Educazione ambientale ed ha provveduto a coordinare l’aggiornamento delle Linee guida. Grazie a questo lavoro congiunto con il MIUR all’interno del ddl del governo “Buona Scuola” è stata introdotta nei programmi scolastici la materia “Cittadinanza attiva, responsabile e sostenibile” prima tappa di un percorso di inserimento dell’educazione ambientale nel sistema dell’istruzione nazionale.

Paola Nugnes
Architetto ambientale, nel 2013 viene eletta senatrice della XVII legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Campania per il Movimento 5 Stelle. È tra i protagonisti, insieme a Chiara Braga (Pd) e Serena Pellegrino (Sel), dell’importante lavoro fatto per arrivare all’approvazione del ddl sui reati ambientali nel codice penale.
E’ molto impegnata sulla vicenda della Terra dei Fuochi di cui da subito ha denunciato il grave stato ambientale e il pericolo per la salute dei cittadini. Ha di recente presentato una proposta di legge sull’economia circolare.

Serena Pellegrino
Architetto. Eletta nella circoscrizione IX (Friuli-Venezia Giulia), lista di elezione Sinistra Ecologia Libertà. Iscritta al gruppo parlamentare Sinistra Ecologia Libertà dal 19 marzo 2013. Componente della VIII Commissione (Ambiente, Territorio E Lavori Pubblici) dal 7 maggio 2013.
Ambientalista, sostenitrice dei diritti degli immigrati, delle donne vittime di violenza. A favore di un commercio equo e sostenibile.
Nella sua attività di parlamentare si è occupata di illegalità nel ciclo dei rifiuti, di bellezza, di piccoli comuni. Protagonista con Paola Nugnes e Chiara Braga dell’approvazione del disegno di legge sugli ecoreati, ha avuto un ruolo molto significativo in questa battaglia di civiltà.

Luana Zanella
Impegnata nel movimento delle donne e nell’associazionismo ambientalista, approda all’inizio degli anni Novanta alla politica istituzionale. Portavoce dei verdi dal 2013 con Angelo Bonelli, il suo impegno si è sempre profuso sia sul piano locale che su quello internazionale, in relazione alle iniziative e alle lotte delle donne e dei movimenti che ovunque si battono per salvare il pianeta e l’umanità dalla follia predatoria e violenta dell’attuale modello di sviluppo.
Contro la vivisezione e per il rispetto dei diritti degli animali.

Rossella Muroni
Romana, classe ’92, dal 2007 è Direttrice generale di Legambiente, associazione di cui fa parte dal 1996. Dopo alcuni anni da Responsabile Comunicazione delle campagne itineranti dell’associazione, nel 2002 è diventata Responsabile e Portavoce del settore campagne curando le principali attività di informazione e sensibilizzazione di Legambiente: da Goletta Verde al Treno Verde, da Spiagge e Fondali Puliti alla rete internazionale dei campi di volontariato ambientale.
Dal 1999 fa parte del direttivo di Legambiente e dal 2003 della segreteria nazionale dell’associazione. Sociologa, esperta nei temi della sostenibilità ambientale nell’ambito turistico e di organizzazione dei servizi territoriali, Rossella ha contribuito a numerose pubblicazioni associative.

Cinzia Poli
Conduttrice radiofonica, coordina la tavola rotonda
Milanese, va in onda da cinque anni alle 6 del mattino a Caterpillar AM, su Radio2 e si occupa di satira e umorismo. Vignettista, con l’acronimo CiPo fa dire a un gatto quello che una signorina per bene non dovrebbe dire, cioè quasi tutto. In passato ha lavorato in televisione (Solletico, Linea Verde) e in altri programmi radiofonici (Fuori Giri, Caterpillar, Aria Condizionata, Un Giorno Da Pecora, Quasi alle Due).

Marcella Volpe
Giornalista, modera la tavola rotonda insieme a C. Poli
Da sempre impegnata nel settore della comunicazione, è giornalista, autrice e conduttrice radiofonica e web (radio 2, radio popolare, Diario della settimana, Marie Claire…) Si interessa di diritti civili e azioni sociali, formazione, diritti umani, politica e di tutto ciò che ha che fare con esperienze di condivisione.