Legambiente 10.0. Partirà domani a Milano il X Congresso Nazionale dell’associazione ambientalista

“L’era del cambiamento”. L’11-12-13 dicembre appuntamento all’ex Ansaldo, via Tortona n.54 con oltre 900 delegati e tanti ospiti provenienti dal mondo dell’associazionismo, del volontariato, della politica e della green society. 

Partirà domani presso gli spazi dell’ex Ansaldo di Milano, in via Tortona 54, il X Congresso Nazionale di Legambiente dal titolo “L’era del cambiamento”, in programma dall’11 al 13 dicembre nel cuore del capoluogo lombardo. L’economia circolare e civile, il volontariato, l’agricoltura sostenibile, le fonti rinnovabili, la mobilità, la rigenerazione urbana e il Mediterraneo saranno i temi principali e le “leve di cambiamento” di questo decimo congresso. Un appuntamento al quale parteciperanno, in questi tre giorni, oltre 900 delegati provenienti da tutta Italia e tantissimi ospiti come ad esempio i rappresentanti di  associazioni del mondo ambientalista, del volontariato, del turismo, ma anche della cultura, della green society, degli enti locali, dell’imprenditoria e della politica.
Tra gli ospiti di questa tre giorni: Denez L’Hostis, presidente FNE, esponente francese alleanza ambientalista del Mediterraneo, Roberto Moncalvo, presidente Coldiretti, Don Ciotti presidente di Libera, Gianni Silvestrini, Direttore scientifico Kyoto Club, Isabella Conti, sindaco di San Lazzaro di Savena, Marco Magnifico Presidente Fai, Claudio De Albertis presidente Ance, Vinicio Caposella, cantautore. Ed ancora Boubaker Houman, rappresentante Alternatives e Randet, esponente tunisino Alleanza ambientalista del Mediterraneo, Giuseppe Onufrio, direttore Esecutivo Greenpeace, Donatella Bianchi, presidente WWF Italia, Filippo Solibello, conduttore radiofonico Caterpillar, Riccardo La Terza, Portavoce rete della conoscenza, i ministri dell’Ambiente Gian Luca Galletti, al suo rientro dopo la Conferenza di Parigi e della Giustizia Andrea Orlando. Ioltre tra gli altri ospiti: Izzeddin Elzir, presidente unione delle comunitùà islamiche d’Italia, Lucio Cavazzoni, presidente di Alce Nero, Ermete Realacci, presidente commissione ambiente della Camera, Michele Di Maio, sindaco di Calatri, Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile, Sergio Silvotti, presidente Cascina Triulza, Gaetano Pascale, presidente di Slow Food, Marco Pietrangeli Papini, professore associato dipartimento chimica dell’Università La Sapienza e Gigi Malabrara della Cooperativa RimaFlow.

Domani, 11 dicembre, si comincerà alle ore 10.30, a Largo delle culture, con una iniziativa di volontariato attivo, per piantare nuove aiuole e arbusti in un’area occupata da un parcheggio abusivo, poi tutti all’ex Ansaldo per l’apertura dei lavori congressuali. La giornata si aprirà con i saluti del sindaco di Milano Giuliano Pisapia e del presidente di Legambiente Lombardia Barbara Meggetto, e a seguire la relazione di Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente. Nel pomeriggio di domani, nel corso della plenaria, seguiranno anche gli interventi degli ospiti tra cui quello di Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera dei Deputati, Andrea Olivero, viceministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Ilaria Borletti Buitoni, sottosegretario del ministero dei beni e delle attività culturali del turismo.

Alle ore 19 sempre nella sede dell’ex Ansaldo, si svolgerrà nello spazio plenaria la tavola rotonda dal titolo “Nell’era del cambiamento. Cambia la politica?”, sul ruolo dell’ambientalismo nella politica e il protagonismo delle donne che sanno interpretare il cambiamento in atto nel Paese. La tavola rotonda, moderata dalle giornaliste Cinzia Poli di Caterpillar e Marcella Volpe di Radio Popolare, avrà per protagoniste: Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente, Chiara Braga responsabile ambiente del Pd, la senatrice Paola Nugnes del M5s, l’on. Serena Pellegrino  di Sel, il sottosegretario all’ambiente Barbara Degani, Luana Zanella, impegnata nel movimento delle donne e nell’associazionismo ambientalista, Annalisa Corrado, coportavoce Green Italia, Cristina Bellini sindaco di Berlingo e Luciana Castellina, politica, giornalista e scrittrice italiana.

Concluderà la serata, alle ore 21 nello spazio incontri del Congresso, “Tutte le fortune (Badavo ai badanti)”, la presentazione del libro di e con Riccardo Taverna.

Sabato 12 dicembre, a partire dalle ore 9 sempre negli spazi dell’ex Ansaldo, sarà la volta delle Piazze tematiche: sette luoghi di confronto su Clima, Economia civile, Legalità, Mobilità, Reti territoriali, Suolo e Volontariato. Alle ore 13.00 “Adottati, liberi, felici”: appuntamento con i beagle liberati dall’allevamento lager di Green Hill grazie all’esposto di Legambiente, con il Pubblico Ministero che ha condotto l’inchiesta, gli educatori  e le famiglie che hanno adottato i cani. Infine alle ore 20 nello spazio incontri “Ripensando Laura Conti, letture dalle sue opere” accompagnate dalla chitarra di Maurizio Aliffi. Infine Domenica 13 dicembre, dopo altri interventi in plenaria, la chiusura dei lavori congressuali ed elezione delle cariche nazionali dell’asssociazione ambientalista.

Nella tre giorni del decimo congresso nazionale di Legambiente, si potrà visitare al primo piano dell’ex Ansaldo anche la mostra “Legambiente 10.0 – L’era del cambiamento”, un viaggio nell’Italia delle buone pratiche dove il cambiamento è già in atto. La mostra raccoglie storie di amministrazioni efficienti e di imprese illuminate che hanno saputo puntare su un modo diverso di fare economia e comunità, tenendo al centro come valori fondanti la qualità e la specificità del territorio, la legalità, la solidarietà e l’impegno della società civile per un modello di sviluppo più sostenibile. Per maggiori info sulla mostra, leggere il testo in allegato all’email.

Per info sul congresso nazionale di Legambiente: http://congresso.legambiente.it/

Milano, 10 dicembre 2015       L’ufficio stampa Legambiente

Milena Dominici 349 0597187 – Alice Scialoja 339 3945428 – Luisa Calderaro 349 6546593